Riporto qui un post realizzato da Vittore #Baroni su FB, lo trovo estremamente significativo e emblematico di quello che è la Mail Art oggi.


ART AT A DISTANCE.


Ho scoperto il modo per superare l'isolamento culturale di una piccola cittadina di provincia sul finire dei '70, facendo il mio ingresso nel circuito internazionale della mail art. E' una pratica che continuo tutt'oggi, al fianco di altre attività, e che resta una alternativa virtuosa e solidale alla logica turbo-capitalista delle art star legate alle interessate gerarchie del mercato dell'arte: uno scambio diretto di lavori ed esperienze, la costruzione di reti interconnesse e progetti in collaborazioni più o meno allargate, la produzione di manufatti e pubblicazioni fuori dalla logica inquinante di fama, quotazioni, riconoscimenti ufficiali. Come veterani della mail art e dell'autoproduzione musicale, questa situazione attuale di "distanziamento" forzoso non mi/ci coglie impreparati. Queste nelle immagini sono opere create in epoca di lockdown C19 da Mariano #Bellarosa (*) e poi circuitate in originale, lo ringrazio e presto lui riceverà alcune delle mie. Anche i social network digitali permettono di realizzare lavori e progetti comuni a distanza, ma c'è un preciso limite psicofisico (che gli antropologi stimano in poche decine di unità) alla quantità di contatti umani che siamo in grado di gestire in modo utile e fruttuoso, evitando che il messaggio si diluisca o inquini. Per questo percepiamo la posta "fisica" come più ncessaria e importante di quella digitale: è un filtro alla qualità della comunicazione. Un filtro che può insegnarci come agire con circospetta arguzia anche tra le sabbie mobili di alienanti social "pane e circo per le masse" come facebook...

Vittore Baroni

(*) Video di Mariano Bellarosa che documenta l'invio delle sue illustrazioni a cui fa riferimento il testo.


Ed ecco le opere che ho ricevuto io (CR)



69 visualizzazioni3 commenti

Ricevo e molto volentieri pubblico.


Sto terminando un libro autobiografico.

Puoi acquistare uno o più esemplari del libro a 20 euro oppure a 30 euro e ricevere insieme al libro un'operina unica a tecnica mista degli autori. (una barchetta nel mare tempestoso numerata da 1 a 100): - LA MEMORIA SONO PAGINE COLORATE - Volume 1, di segni di sogni di C Jaccarino e M Masa.


Un libro sta nascendo. Ci stiamo lavorando ancora, e ci occupa molto. Siamo ancora in alto mare, perché questo libro è un bastimento che viene da lontano. E' stato un lavoro per me significativo. Scrivere, raccogliere gli articoli del settimanale la tribu' (1981-84); ripercorrere le avventure trascorse in Argentina con gli attori del teatro Comuna Baires (1984-95) e la fondazione - venticinque anni fa del Laboratorio di Cromografia - mi ha permesso di lavorare sull'unico tempo nel quale viviamo IL PRESENTE. Ovvero come ci ricorda Agostino: "Forse sarebbe esatto dire che i tempi sono tre: presente del passato, presente del presente e presente del futuro. Queste tre specie di tempi esistono in qualche modo nell'animo e non vedo altrove: il presente del passato è la memoria, il presente del presente è l'intuizione, il presente del futuro è l'attesa". Entro giugno sarà terminata la graphic novel con i disegni di Massimiliano Masa, tratti dalla mia biografia e per luglio 2020 contiamo di avere in mano i primi esemplari a stampa. Questo libro è una nave per il ritorno dal "confino", sotto tanti aspetti. Puoi acquistare in anticipo uno o più esemplari del libro a 20 Euro . oppure per chi vuole a 30 Euro e ricevere insieme al libro un'opera unica a tecnica mista del sottoscritto (una barchetta nel mare tempestoso numerata da 1 a 100). Ovviamente per posta

Claudio Jaccarino


Per chi volesse contattare Claudio Jaccarino può scrivergli via e-mail jaccarino@email.it oppure nelle sue pagine Facebook CROMOGRAFIA oppure Claudio Jaccarino
27 visualizzazioniScrivi un commento
Pubblicata nell'ottobre del 2019, la Snail-Mail & Mail Art Visual Poetry Art Call Sendmenudeletters vanta ad oggi 92 partecipanti tra artisti e non, con un massimo di tre opere ciascuno e una media totale di oltre 180 lavori cartacei, digitali, video e animazioni. La mostra è online sul sito www.sendmenudeletters.com


Tribute to Susan Kare (2020)

La art call avrà termine a ottobre 2020; i curatori prepareranno in seguito un catalogo digitale (ePub).


Mai come oggi il tema del corpo è attuale. Ridefinito, isolato, sempre più virtuale. I contatti fisici preclusi. Uno scenario nuovo e inatteso prefigura grossi cambiamenti, non sappiamo quanto permanenti.


L'immaginario del sesso mediato dalla tecnologia – il tema centrale della nostra call – ha un nuovo attore, per ora protagonista assoluto delle nostre vite.


Nuove visioni stanno già distillando? I curatori invitano artisti, studenti d'arte e visionari a immaginare il prossimo futuro delle relazioni amorose e dell'energia vitale, sempre difficili da esprimere liberamente.




Published in October 2019, the Snail-Mail & Mail Art Visual Poetry Art Call Sendmenudeletters boasts today the active participation of 92 artists, art students, and anyone interested, with an average of two works each, totalling more than 180 paper, digital, video and animation works. The exhibition is online, on the official website www.sendmenudeletters.com


The art call will end in October 2020; the curators will then prepare a digital catalogue (ePub).


Never before has the theme of the body been so topical. Re-defined, secluded, increasingly virtual. Physical contact denied. A new, unforeseen scenario foreshadows major changes, and

we can’t predict how permanent they will be.


The imaginary of technology-mediated sex - the central theme of our call - has now a new player, at the moment the absolute protagonist of our lives.


Are new visions in the process of being distilled? The curators call on artists, art students, dreamers to envision a near future of love affairs and vital energy, which is always difficult to freely express.

28 visualizzazioniScrivi un commento
  • Facebook
  • Twitter
  • Google

© 2018 di Claudio Romeo. Orgogliosamente creato per DodoDada / Arte Postale