"Materialismo dialettico"

...Non vi spaventate! Non voglio assolutamente tediarvi con Hegel o Engels!

Voglio scrivere di materia, quella che si può toccare, soppesare, annusare, stringere, accarezzare. Materia viva che ha in se il passato, il presente e il futuro: per chi ha spirito creativo un brandello di materia offre mille e mille opportunità, la visione dello stesso rimanda per affinità o contrasto ad altro e qui l'artista proietta, fa emergere, trasforma la materia, in un continuo scambio... appunto dialettici e con questa ci ammalia, ci convince a penetrare il suo punto di vista.

Ed ecco qui la dimostrazione pratica, operata da Maurizio #Follin che mi ha reso partecipe a questo evento creatore.




Nella sua monumentalità la scultura misura cm.8,5x10,5 con una profondità di cm.3,5, realizzata in un legno leggero, ma i segni, le tracce umane giocano con le naturali venature, le incisioni solcano e penetrano la materia in un continuo gioco sinergico. La natura creatrice e l'Uomo creativo, grazie Maurizio!

0 visualizzazioni
  • Facebook
  • Twitter
  • Google

© 2018 di Claudio Romeo. Orgogliosamente creato per DodoDada / Arte Postale